Sofferenze del sonno

Le sofferenze del sonno sono piuttosto diffuse e possono affliggere persone di qualsiasi età e sesso. 

Tra i sintomi comuni: non dormire a sufficienza, non riposare bene, non riuscire ad addormentarsi o non volersi alzare al mattino.

Le conseguenze della mancanza di riposo sono evidenti: borse sotto gli occhi, pelle poco luminosa, palpebre appesantite e afflosciate, ansia, irritabilità, nervosismo e stanchezza. 

Nel panorama scientifico le sofferenze del sonno sono:

  • Dissonnie: interferiscono con l'inizio o con la continuazione del sonno provocandone un'alterazione della quantità, della qualità o del ritmo. Le dissonnie sono cinque, ovvero l'insonnia, l'ipersonnia, la narcolessia, la sofferenza del sonno correlata alla respirazione e la sofferenza del ritmo circadiano del sonno.
     

  • Parasonnie: sono un insieme di fenomeni non desiderati legati perlopiù ai sogni. Avvengono maggiormente nell'infanzia e nell'adolescenza.

     

8 CONSIGLI PER L’IGIENE DEL TUO SONNO:
 

  • La sera consuma carboidrati perché questi inducono sonnolenza

  • Non svolgere troppe attività in camera da letto, cosicché il tuo cervello associa la camera da letto alla stanza del sonno

  • Mantieni una temperatura ottimale nella stanza da letto (né troppo caldo, né troppo freddo)

  • Non fare pennichelle troppo lunghe durante il pomeriggio, anche se hai molto sonno perché la sera prima non sei riuscita a dormire

  • Evita la sera di consumare bevande o cibi contenenti caffeina, theina o farmaci stimolanti

  • Evita sforzi fisici intensi nelle sei ore precedenti il sonno 

  • Alzati ogni mattina alla stessa ora

  • Non guardare o pensare o parlare di contenuti preoccupanti​